Variglie 1926, Ludovico Beccaris (bisnonno dell’attuale titolare), acquista la cascina “Colombina”. I Beccaris, originari del basso Monferrato (zona di Casorzo), da sempre agricoltori mezzadri presso grandi aziende agricole, erano particolarmente esperti in viticoltura e allevamento zootecnico di bovini di Razza Piemontese. Acquistata la “Colombina”, provvidero al rinnovo dei vigneti estendendone la superficie anche a terreni incolti. Da sempre la Barbera occupa la maggiore superficie coltivata ed una piccola parte è stata riservata al Grignolino, vino conosciuto nel Monferrato astigiano, riservato per imbottigliare e consumare in grandi occasioni e/o dopo leggere malattie come cura omeopatica.


Alla morte del fratello Vincenzo, negli anni 50, Pietro e la moglie Salvina Merlone diventano i proprietari conducendo con il figlio Ettore e la nuora Olga Musso l’azienda che si specializza sempre più nel settore vitivinicolo abbandonando il settore dell’allevamento zootecnico bovino. Ettore inizia la meccanizzazione dell’azienda con l’acquisto delle prime motozappe e successivamente il trattore cingolato. Negli anni sessanta inizia la vendita diretta del vino dell’azienda “La Colombina” ai clienti privati, in maggior parte dipendenti Fiat colleghi di lavoro Giovanni Marengo di Torino, cognato di Ettore avendone sposato la sorella Luigina. L’attuale erede, Piercarlo Beccaris ha deciso di tornare ad occuparsene a tempo pieno abbandonando un tranquillo impiego a Torino per seguire l’azienda che oggi è di circa 6 ettari. Negli ultimi anni l’azienda ha così intrapreso un cammino rivolto al miglioramento della qualità, con positivi risultati nati da autentica passione e da vigne ben curate. Negli anni novanta la vendita in damigiana viene integrata con la proposta della bottiglia e del bottiglione ed il mercato si è esteso sul territorio di tutto il Piemonte, parte della Liguria e della Lombardia. La varietà dei vini proposti aumenta con la vinificazione di Freisa e Bianco secco oltre ai tradizionali Barbera e Grignolino. L’ultimo vino prodotto è stato ottenuto con uve di Dolcetto e di Barbera ed ha preso il nome dal fondatore dell’azienda: “ ‘l Vic”.